Pierre Morey – Bourgogne Aligoté – 2019

Il Borgogna Aligotè proviene da vigne di 50 anni situate tutte nel comune di Meursault. Nonostante sia un vitigno difficile da lavorare in vigna, dà risultati più freschi e immediati con una beva e piacevolezza da invidia, adatto ad ogni pasto e momento. In questo caso il vino ha svolto la fermentazione alcolica spontanea in fusti di rovere dove vi è rimasto per circa un anno per l’affinamento.

  • Produttore: Morey Pierre
  • Nome: Bourgogne Aligoté
  • Vitigno: 100% Aligoté
  • Anno: 2019
  • Gradazione: 13,5%
  • Formato: 750ml
  • Produzione: 2700 bottiglie

Note Produttive: fermentazione alcolica spontanea in botti di rovere, affinamento nelle medesime botti per 14 mesi.

Il vino contiene naturalmente solfiti

23,00

1 disponibili

Descrizione

Il Domaine Pierre Morey ha origini piuttosto antiche e ricche di fascino. La famiglia Morey è stabilita nel village di Meursault dal 1793 e ogni generazione ha un profondo legame con la vite e il vino. Parlando della storia più contemporanea dopo anni da mezzadri per conto del famoso e qualitativo Comte Lafon, la famiglia Morey riuscì a comprare alcuni appezzamenti di vigna da loro, mentre Pierre lavora come consulente di grandi vigneron come Domaine Leflaive. Finalmente dagli anni ‘70, dopo anni di esperienze, e con in mano pezzi di vigna molto qualitativi, Pierre vede la nascita del proprio Domaine. Solamente 10 ettari di vigna dislocati nei comuni di Pommard, Monotelismo, Puligny Montrachet e Meursault dove si producono vini territoriali, fini e complessi tra i migliori premier cru. La filosofia di Pierre è sempre stata all’avanguardia, difatti fu uno dei primi a puntare su un’agricoltura biologica, e poi biodinamica dal 1997 proprio per cercare di eliminare le nuove malattie della pianta e preservare la famosa lumaca di Borgogna, quasi del tutto scomparsa. Vini tradizionali, considerati un punto di riferimento se si parla di Borgogna dove si percepisce nettamente ogni singolo terroir.

Ti potrebbe interessare…