Paitin – Barbaresco Sorì Paitin Vecchie Vigne Serraboella Riserva – 2016

Il Riserva Vecchie Vigne 2016 è appena uscito sul mercato, non a caso è stato scelto questo millesimo per la bottiglia più bella della cantina. La 2016 è stata in Langa la migliore degli ultimi 20 anni è per migliore si intende come la perfeziona tra acidità, potenza, struttura e finezza. Questo millesimo è in grado di produrre vini, maestosi, che invecchiano anche per più di 40 anni. Vino da conservare! 5000 bottiglie prodotte, da non perdere. Affrettatevi prima che sia tardi…

  • Produttore: Paitin di Pasquero Elia
  • Nome: Barbaresco Sorì Paitin Vecchie Vigne Serraboella Riserva
  • Vitigno: 100% Nebbiolo
  • Anno: 2016
  • Gradazione: 14,5%
  • Formato: 750ml
  • Produzione: 5281 bottiglie

Note Produttive: fermentazione e macerazione in acciaio col cappello sommerso. Il vino affina per 3 anni in botti da 20 e 50 ettolitri, più il restante in bottiglia.

Il vino contiene naturalmente solfiti

87,00

12 disponibili

Descrizione

Quando si parla di Paitin non si può non associare questo nome al Barbaresco.
Una delle cantine con più storia, tramandata da due secoli e proprietaria della vigna Serraboella dall’ 1800, dove tuttora risiede la sede della cantina. Questa area è particolarmente vocata per la produzione di nebbiolo da Barbaresco, proprio perché gode di un microclima insolito, ovvero suoli ricchi di strati di calcare blu oltre le sabbie, dando ai vini una struttura e una longevità importante e atipica. L’approccio in vigna è minimalista intervenendo solamente con l’uso di rame e zolfo, anzi dal 2015 la cantina ha puntato ad un approccio biologico. In cantina invece lo stile è prettamente tradizionale, con affinamenti lunghi in botti grandi, rispettando i tempi naturali di ciascun vino. Vini classici, autentici, territoriali, dove si percepisce la vera storia e Langa. Vini che personalmente mi fanno impazzire, per la longevità, l’austerità, la classe e la sensualità.

Ti potrebbe interessare…