Louis de Sacy – Champagne Les Courtisols Extra Brut – 2014

Cuvée prodotta dalla Maison per la prima volta nel 2013, è una delle bollicine più importanti della loro selezione, composta da un blend di Pinot Noir 75% e Chardonnay 25% con uve che provengono esclusivamente da vigne singole. I vigneti sono situati nel Grand cru di Verzy, zona dai suoli argillosi/calcarei che assieme alle ottime esposizioni a nord/est e i venti marini regalano grande complessità alle uve. Questo millesimato, fa una fermentazione in piccole vasche d’acciaio dove dopo il tiraggio, va ad affinare sui lieviti per 6 anni prima della sboccatura. La bollicina che si ottiene presenta un ottimo perlage, una vera sintesi di potenza e delicatezza accompagnata da sentori fruttati e da un finale sapido e croccante.

  • Produttore: Louis de Sacy
  • Nome: Champagne Les Courtisols Extra Brut
  • Vitigno: 75% Pinot Noir 25% Chardonnay
  • Anno: 2014
  • Gradazione: 12%
  • Formato: 750ml
  • Produzione: 1500 bottiglie

Note Produttive: fermentazione alcolica in piccole vasche di acciao, affinamento sui lieviti per circa 6 anni prima della sboccatura.

Il vino contiene naturalmente solfiti

75,00

1 disponibili

Descrizione

Tra le tante realtà presenti nel territorio dello Champagne, Louis de Sacy è una di quelle che si sta affermando con molta decisione nel panorama internazionale. Situati a Verzy, in uno dei comuni Grand cru nella Montagna di Reims, dal 1633 si sono susseguite ben 13 generazioni unite dal solo desiderio di eccellere. La storia recente però inizia con Andrè de Sacy quando decise nel 1962 di avviare la propria produzione di Champagne gettando le basi su cui pone oggi l’azienda. Dalla nascita ad oggi, possiedono 18 ettari di proprietà suddivise in 23 parcelle in cui si coltivano le tre varietà locali Pinot Noir 65%, Chardonnay 30% e Pinot Meunier 5% con viti di età media 30 anni che affondano le radici su terreni ricchi di argilla/calcare. Un contesto ambientale col minimo utilizzo di prodotti chimici, in cui viene praticata l’agro-forestazione in modo da ridurre la monocoltura creando un panorama ecosostenibile che è valso alla Maison i primi riconoscimenti nella regione. Da questo rispetto per la terra collegato agli andamenti dell’annata si trae forte ispirazione ponendosi come obiettivo principale l’espressione pura del Terroir in modo da identificare le varie identità territoriali, dal Village alla singola vigna. Le vinificazioni sono svolte sia in acciaio che in botti di rovere con un tempo affinamento sui lieviti che va da minimo 24 mesi ad anche oltre 10 anni. “Niente regole” è l’espressione che sintetizza al meglio il loro stile innovativo.

Ti potrebbe interessare…