Ettore Germano – Barolo Vignarionda – 2017

La vigna più storica di Serralunga, quella che è la vera espressione di un barolo tannico, Vignarionda è tra i Cru più ambiti per via della sua esposizione e dei suoi terreni vecchi e calcarei. Prodotta solo nelle grandi annate, vigneti di 20 anni in posizione sud, dove si ha un buon equilibrio fra acidità e tannini nella maturazione. Uve vinificate in vasche d’acciaio per 30-40 giorni dove dopo la malolattica segue un affinamento per 24 mesi in botti da 2000 litri con ulteriori 24 mesi di bottiglia. Una garanzia solo per il nome della vigna, un barolo dai profumi ricchi e complessi in continua evoluzione, denso e pieno in bocca in cui si crea un perfetto equilibrio accattivante nelle sue componenti.

  • Produttore: Ettore Germanp
  • Nome: Barolo Vignarionda
  • Vitigno: 100% Nebbiolo
  • Anno: 2017
  • Gradazione: 13,5%
  • Formato: 750ml
  • Produzione: 2000 bottiglie

Note Produttive: vinificazione in vasche di acciaio. Affinamento in botti da 2000 litri per 24 mesi, più 2 anni in bottiglia.

Il vino contiene naturalmente solfiti

114,00

3 disponibili

Descrizione

Sono quattro le generazioni che si sono susseguite alla guida della cantina Ettore Germano nel corso dei decenni dimostrando una egregia abilità nel fare vino. L’azienda si trova a Serralunga d’Alba, uno dei comuni della denominazione Barolo, fin dal 1856 dove la famiglia Germano da semplici conferitori d’uva divennero produttori iniziando a imbottigliare solo dal 1975. Infatti fu con Ettore Germano che si ampliò la produzione acquistando nuovi terreni, piantando nuove viti autoctone e alloctone iniziando poi un vero commercio nel 1988. Possiedono 19 ettari tra Serralunga e Cigliè in Alta Langa in cui si producono numerose etichette come Bollicine, Riesling e Barbera ma è il Barolo il vero focus soprattutto per via degli ettari distribuiti nei migliori Cru del comune come Cerretta, Prapò, Lazzarito e Vignarionda. Nel senso di grande rispetto ambientale non vengono utilizzate sostanze chimiche ma solo naturali, tanto lavoro in vigna in modo da ottenere grappoli sani, in cantina una continua ricerca nelle tecniche durante le vinificazioni, affinamenti in botti grandi e l’uso del tappo a vite per accrescere aromi e longevità in alcuni vini. Oggi alla guida c’è il figlio Sergio Germano assieme alla moglie, i quali continuano a trasmettere i veri valori tradizionali di una famiglia di Langa sotto un profilo moderno.

Ti potrebbe interessare…