Giovanni Almondo – Langhe Bianco Sassi e Sabbia – 2021

Una delle varietà a bacca bianca coltivate dalla cantina, un Riesling in purezza che ha trovato in queste zone le condizioni adatte per avere buona espressione aromatica. Viti giovani (cloni provenienti da Alsazia e Mosella) sui 20 anni piantate su terreni sabbiosi ricchi di gesso e sassi, buona altitudine e ottime escursioni fra giorno e notte: uve che vengono macerate a freddo per circa 12 ore per essere in seguito affinate in cemento per 8 mesi. Gran bottiglia, inusuale per la zona dal profilo aromatico potente, al palato risulta morbido ma di buon equilibrio in cui acidità e sapidità permangono bilanciate fino alla fine.

  • Produttore: Almondo Giovanni
  • Nome: Langhe Bianco Sassi e Sabbia
  • Vitigno: 100% Riesling
  • Anno: 2021
  • Gradazione: 12,5%
  • Formato: 750ml
  • Produzione:

Note Produttive: vinificazione in vasche di acciaio. Affinamento in vasche di cemento per 8 mesi.

Il vino contiene naturalmente solfiti

20,00

1 disponibili

Descrizione

Quando parliamo della famiglia Almondo, citiamo una delle cantine più memorabili della zona del Roero per la produzione di vini dalla eleganza incredibile. La cantina si trova a Montà nella parte settentrionale della regione con 18 ettari di proprietà, da sempre hanno risieduto lì ma la loro attività inizia ufficialmente nel 1978 dopo che Domenico Almondo su incitamento del padre Giovanni terminò gli studi enologici ad Alba per dedicarsi alla viticoltura. Fin da subito si concentrarono sulla coltivazione delle uve locali Arneis e Nebbiolo cercando di portare a un livello superiore la qualità dei vini, tra i primi a fare la selezione di vigna nominando le varie parcelle e selezionando i cloni migliori tutt’ora. Portata avanti ora anche dal figlio Federico, sono ancora una delle pochissime realtà familiari in cui tutti lavori vengono eseguiti solo da loro dalla vigna alla cantina. Una visione volta al perfezionamento continuo, metodi ecosostenibili nei vigneti con selezione dei grappoli mentre nelle vinificazioni si sperimentano tecniche nuove come l’utilizzo di gas inerte durante i processi, gestione delle riduzioni e della permanenza delle fecce fini nei vini e buon uso dei legni negli affinamenti.

Ti potrebbe interessare…