Cavallotto – Pinner – 2019

La cantina Cavallotto è ricca di storia. Si trova a Castiglione Falletto, ed è una dei rari casi ad essere interamente proprietaria del cru Bricco Boschis, uno dei più celebri della zona. La storia di questa vigna nasce a metà del 1800, proprio in concomitanza con la nascita del vino Barolo, grazie alla marchesa Juliette Colbert Falletti di Barolo che affidò i lavori della vigna a Giuseppe Boschis, da allora la collina prese il nome Bricco Boschis. Nel 1928 l’intera proprietà fu acquistata da Giacomo Cavallotto, creando la Tenuta Bricco Boschis. Dagli anni ‘40 la famiglia Cavallotto inizia a vinificare le uve di proprietà, ma solamente dagli anni ‘60 verrà menzionato il nome della vigna Bricco Boschis nel loro Barolo. La storia prosegue di generazione in generazione fino ai giorni d’oggi, dove a mantenere la tradizione di famiglia e la continuità qualitativa dei vini sono Alfio, Giuseppe e Laura. La cantina è avvolta da un’aura super tradizionale, i locali per l’affinamento sono sottoterra, coperti dal tufo ad una temperatura costante di 15 gradi, e si usano solo botti grandi per la maturazione dei vini, specialmente per i Baroli. Il pregio di questa tenuta, che nonostante sia proprietaria di un intera vigna con una bellissima posizione da nebbiolo da Barolo ( sud ovest ), producono anche vini minori come la Barbera, il dolcetto, Freisa e langhe nebbiolo. I baroli invece vengono prodotti solo nelle migliori annate, proprio per esaltare la qualità, la fama e la austerità che si porta dietro questo vino. Anche in vigna, massimo rispetto della terra e delle piante, tanto da essere stati i primi in Langa a puntare su un’agricoltura non interventista, fino ad essere poi certificati biologici. Vini di classe, di tradizione, complessi, senza fronzoli, ma con una grande capacità evolutiva. Grazie alla grande esperienza della cantina Cavallotto, rimaniamo stupiti anche da questo bianco ottenuto da un’uva a bacca rossa, il Pinot Nero! Le uve vengono raccolte dai vigneti intorno alla proprietà a Castiglione Falletto, poi fatte fermentare in vasche d’acciaio a basse temperature, per un periodo compreso fra i 20 e i 30 giorni. Si procede poi con l’affinamento in acciaio e, dopo l’imbottigliamento, altri 3 mesi in bottiglia. Un bianco che vi sorprenderà per la sua freschezza, la fragranza senza mancare di struttura e buona persistenza. Una bottiglia da bere in una sera d’estate in buona compagnia!

  • Produttore: Cavallotto
  • Nome: Pinner
  • Vitigno: 100% Pinot Nero
  • Anno: 2019
  • Gradazione: 12,5%
  • Formato: 750ml

Note Produttive: le uve vengono fatte fermentare in vasche d’acciaio a basse temperature, per un periodo compreso fra i 20 e i 30 giorni. Si procede poi con l’affinamento in acciaio e, dopo l’imbottigliamento, altri 3 mesi in bottiglia.

24,00

3 disponibili

Descrizione

Il vino contiene naturalmente solfiti

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Ti potrebbe interessare…